BUDRIO 2 – Il ritorno

Non è mai facile tornare … non sul “luogo del delitto”, ma ad esibirsi in piazze dove hai già ottenuto un ottimo successo.
La Bassano Bluespiritual Band, nel 2012, aveva tenuto un concerto al Teatro Consorziale di Budrio (BO) – un teatro meraviglioso, che sembra piccolo, ma conta giusti giusti 500 posti – con un successo ottenuto a seguito di una ottima performance e con un riscontro di profonde emozioni da parte di un pubblico che, capitato quasi per caso, non conoscendo Diego Brunelli & Co., se ne è innamorato a prima vista. Organizzata, allora come oggi, da “Scuolare”, una associazione per “più genitori nelle scuole” fondata e presieduta da una bassanese, Giovanna Lovergine, trapiantata per matrimonio a Castelmaggiore (BO), la serata prevedeva la partecipazione attiva di numerosi ragazzini delle medie che hanno suonato alcuni pezzi classici nella parte iniziale. Allora, il pubblico era in prevalenza composto da mamme e nonni che volevano vedere all’opera i propri ragazzi, con quello “strano condimento” di una sconosciuta e non meglio identificata band, la BBBand, appunto. Ma subito, dopo i primi pezzi, si sono resi conto della particolare atmosfera che si stava creando e che è uno dei punti di forza della compagine bassanese: il coinvolgimento emotivo di tutti i presenti, perché i coristi ed i musicisti di Diego Brunelli, sanno ancora emozionarsi per primi loro e, quindi, sanno trasmettere quanto provano al pubblico che li ascolta.
Non era quindi facile confrontarsi con il bel risultato di 2 anni orsono. Il pericolo è che l’aspettativa del pubblico sia tale che, per quanto ci si esibisca al meglio, qualcuno possa dire “Sì, beh, però l’altra volta …”.
C’era anche un altro timore: poteva darsi che il corposo programma della BBBand finisse con lo stancare la parte più giovane del pubblico, composta come 2 anni fa dei tanti ragazzini che hanno aperto, con le loro musiche, il concerto. A farla breve, non soltanto nessuno si è stancato, ma addirittura sono stati richiesti a gran voce più bis, decretando, con un calorosissimo e interminabile applauso finale, che il pubblico ha tributato alla BBBand, che a sua volta ha applaudito il pubblico ringraziandolo per le emozioni insieme condivise, il nuovo successo in quel di Budrio.
Di grande effetto poi è stata la partecipazione straordinaria di Cristiano Cremonini, grande tenore lirico – che giocava in casa, essendo bolognese – che ha cantato da par suo 2 pezzi, ottimamente diretto da Diego Brunelli ed accompagnato dallo “squadrone” di Bassano.
Nei saluti post concerto, visto la conferma del gradimento del pubblico, si sono già poste le basi per un prossimo concerto da farsi nel 2015 in un teatro del centro di Bologna. E scusate se è poco!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *